La bellezza del Viaggio

C’è una cosa che amo in particolar modo del viaggio itinerante, una cosa di a cui non faccio mai caso fino a quando non sono in procinto di ritornare a casa.

Nel Viaggio itinerante infatti i giorni sono sempre pieni di cose da fare, c’è sempre tanta strada da fare e tante cose da vedere, cosa ben diversa dalla normale quotidianetà della maggior parte di noi, fatta principalmente di casa e lavoro.

Questo rende un viaggio di 10 giorni davvero pieno ed attivo.

Ci si ritrova agli ultimi giorni del roadtrip in cui si ripensa agli inizi del viaggio, a quando eravamo partiti da casa e sembra che da quel momento sia passata una vita.

È una bellissima sensazione! Rendersi conto che sembra passata una vita da quando si è partiti da casa significa solo una cosa:

Non abbiamo perso tempo. Abbiamo sfruttato appieno il tempo a disposizione per quel viaggio e non potevamo fare molto di più.
Abbiamo Viaggiato, abbiamo incontrato persone, fatto esperienze e visto cose.


Dopo 2 settimane passate in casa, o in villeggiatura al mare non avrete la stessa sensazione perché le cose da fare e da vedere, le persone da incontrare e le esperienze da fare sono molte di meno.

Ho imparato a tenere stretta questa sensazione che svanisce poco dopo essere tornati a casa.

Quando si è rientrati e si ritrova la casa un po come se fosse un lontano ricordo.
Passata questa sensazione che dura qualche minuto si torna a riconoscere casa, tornano le nostre abitudini e la nostra quotidianità.

Dopo qualche ora dal rientro svanisce totalmente quella sensazione di essere partiti da una vita.

Ed è per questo che bisogna tenerla stretta il più possibile quando il viaggio sta terminando, bloccate questa bella sensazione ripensando agli inizi del viaggio. Che sia stato un bel viaggio o un brutto viaggio siete tornati a casa diversi: cresciuti, forti di un esperienza in più, di altre cose viste, di altre persone incontrate e di altri mondi esplorati.

You May Also Like

About the Author: Alessandro Censi

Generazione millennail, quella di Pacman, di Sonic; quella del Sega Mega Drive e dei Cavalieri dello Zodiaco. Quella dei primi cellulari gsm. Oggi sono un Nostalgico che però si emoziona per ogni novità Tecnologica, che sia essa uno Smartphone, un prodotto Apple o qualsiasi altra diavoleria digitale. Insieme alla passione per la Fotografia c'è quella dei viaggi, che è sempre forte ed è fonte di emozioni ed esperienze.
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: