Tucano Lato2, Backpack per iPad e Macbook. MiniReview

Prima di questo Zaino Tucano Lato2 ne ho acquistato un altro di marchio cinese, a 25€.
Non era male la non proteggeva assolutamente nulla al sui interno, l’imbottitura era quasi assente.

Cosi ho deciso di acquistare questo Zaino Tucano Lato2, in passato avevo una tracolla di ottima qualità, cosi mi sono fidato del marchio ed ho scelto questo Zaino per trasportare il mio nuovo macbook air m1.

Devo dire che il marchio non ha tradito, lo zaino è di buona fattura, comodo da portare, capiente e ben imbottito.

il vano principale con lo scomparto imbottito per il macbook air

Nel vano principale posso trasportare tranquillamente il macbook air (ma c’è spazio anche per un macbook pro 13 visto che le dimensioni sono le stesse) ed avere ancora molto spazio per libri, cuffie o altri oggetti.

Anche la retina è molto capiente e può essere usata per portare portafoglio, telefono oppure mouse e dispositivi di archiviazione.

Non entreranno probabilmente altri Portatili più grandi.

Il vano anteriore è quello dove poter mettere. un iPad.
Ha la stessa struttura del vano principale quindi uno spazio per l’iPad ben imbottito, uno scomparto grande ed una retina (questa volta doppia) dove mettere minuterie, chiavi telefono ecc.


Nel vano porta iPad ho inserito senza problemi un iPad pro 11 con cover.

il vanto anteriore con lo scomparto imbottito per l’iPad pro11

Cosa non mi è piaciuto:👇
La tasca nello spallaccio è abbastanza inutile per me. avrei preferito avere una tasca a zip nello schienale, come è presente in altri zaino.


Questo perché a meno che non siete piccolini e tenete gli spallacci stretti, quella tasca va a finire proprio nella curvatura della spalla, rendendo impossibile inserire oggetti rigidi.


Può essere usata per portar un biglietto cartaceo della metro, magari qualche scheda Sd ma altri oggetti più voluminosi possono dare fastidio.

La zip nello spallaccio

In conclusione, è uno zaino che vi consiglio. Costa il giusto e proteggerà bene il vostro Computer.

Diffidate di quelli più economici perché spesso proteggono quasi nulla e risparmiando 10 euro potreste correre il rischio di rovinare quello che c’è al suo interno.🎒

You May Also Like

About the Author: Alessandro Censi

Generazione millennail, quella di Pacman, di Sonic; quella del Sega Mega Drive e dei Cavalieri dello Zodiaco. Quella dei primi cellulari gsm. Oggi sono un Nostalgico che però si emoziona per ogni novità Tecnologica, che sia essa uno Smartphone, un prodotto Apple o qualsiasi altra diavoleria digitale. Insieme alla passione per la Fotografia c'è quella dei viaggi, che è sempre forte ed è fonte di emozioni ed esperienze.
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: