Pgytech Onemo: Zaino tech di qualità, adatto per tutto (o quasi)

Sono un grande amante degli zaini Tech e fotografici, ne posseggo molti tra Peak Design, Lowepro, Manfrotto ecc.

Sono rimasto piacevolmente sorpreso da questo bello zaino di Pgytech.
Esteriormente si presenta in un materiale di qualità, piacevole al tatto e che in generale da l’impressione di essere molto resistente nel tempo anche se trattato senza particolari attenzioni.

Il Borsellino interno è un plus per chi ha drone, ma io l’ho tolto ed ho preferito mettere al suo posto i divisori per l’attrezzatura fotografica, in quanto la parte superiore non è di profondità costante, ma diminuisce salendo verso l’alto.

Ci sono alcune tasche anche molto comode come quella esterna laterale e quella interna nell’apertura superiore, adatta a portare carte di credito o piccoli portafogli.
In generale però avrei preferito poter avere un accesso anche dalla parte superiore, magari con una piccola tasca dove mettere documenti, telefono o comunque ogni cosa mi possa serviresenza dover aprire lo zaino da dietro.

Posso comunque farlo, lasciando tutta la parte superiore vuota ed accedendo ad esso dalla tasca lateriale.
Altri zaini offrono l’accesso superiore, ma alla fine si può fare anche senza.

Il rivestimento interno lascia un pò a desiderare, se si hanno le mani screpolate il velcro si impiglia nelle screpolature delle dita accentuando ancora di più l’effetto ed il fastidio.
Ad ogni modo, dopo aver posizionato i divisori non si manipoleranno più cosi intensamente quindi in fastidio non si ripeterà più.
Ma se non avete mani particolarmente delicate non è un problema !

in sostanza si tratta di un ottimo zaino che vale quello che costa.

Personalmente è quello che utilizzerò maggiormente, in tutte quelle occasioni dove necessito di portare dietro attrezzatura per al massimo una giornata, matrimoni, albe ecc..
Comunque, pur essendo molto comodo in spalla, continuo a preferire altri zaini per quanto riguarda lunghi viaggi dove girare tutto il giorno con lo zaino in spalla.

CONSIGLIATO A TUTTI QUELLI CHE HANNO BISOGNO DI UNO ZAINO TECH NON DA UTILIZZARE ESCLUSIVAMENTE PER VIAGGIARE.

You May Also Like

About the Author: Alessandro Censi

Generazione millennail, quella di Pacman, di Sonic; quella del Sega Mega Drive e dei Cavalieri dello Zodiaco. Quella dei primi cellulari gsm. Oggi sono un Nostalgico che però si emoziona per ogni novità Tecnologica, che sia essa uno Smartphone, un prodotto Apple o qualsiasi altra diavoleria digitale. Insieme alla passione per la Fotografia c'è quella dei viaggi, che è sempre forte ed è fonte di emozioni ed esperienze.
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: