Sony A7III: Come l’ho impostata

Sony ha da anni una gran brutta nomina: quella dei menu.

In effetti, i menu precedenti alla sony a7 mk3 ed a7rmk3 non erano molto semplici da utilizzare. Non ho mai posseduto macchine precedenti a quelle scritte qui sopra ma ho letto ed ho visto molte recensioni, molte critiche.
Alcune impostazioni del menu erano ridicole, cambiavi una voce e ti trovavi di nuovo alla pagina 1 di decine e decine di pagine menù e cose di questo tipo.

Lo spettro del menù mi ha un pò intimorito quando feci il passaggio a Sony, ma devo dire oggi che non era poi cosi drammatico.

Certamente deve migliorare, ma ha fatto comunque notevoli passi avanti

 

Ecco come ho impostato tutti i tasti fisici della Sony.
PS: ho il menu in inglese perchè la mia Sony è di importazione, vi consiglio comunque di metterlo in questo modo pechè spesso la traduzione non è proprio il massimo:

 

PAGINA 1 DELLE CUSTOM KEY

 

CONTROLL WHEEL: La ghiera posteriore. Inizialmente ci avevo impostato la selezione degli iso, ma molto spesso mi capitava di ruotarla involontariamente quando la tenevo al collo e mi ritrovavo a dover scattare al volo con un impostazione sballata. ho deciso di togliere ogni comando all ghiera.

C1: FOCUS MODE: ho impostato la modalità AF cosi da poter passre in modo veloce tra fuoco singolo, fuoco continuo o fuoco manuale. Quando devo fare foto a persone imposto sempre su fuoco continuo. A dire il vero sono poche le occasioni dove uso fuoco singolo, in genere nei paesaggi , nella street e poco altro.

C2 FOCUS AREA: anche in questo caso avevo bisogno di poter passare velocemente da una modalità di messa a fuoco ad un altra. Punto centrale(selezionabile tramite il joystick) per dei dettagli e tutta l’immagine per paesaggi e ritratti a singole persone.
con la modalità di riconoscimento degli occhi attiva imposto a seconda degli utilizzi il tasto C2.
Se devo fotografare una sola persona, o al massimo una coppia di persone, imposto l’area di messa a fuoco su tutta la superficie, e chiaramente fuoco continuo.
Se invece mi trovo in una situazione complicata, come può essere in genere un matrimonio dove trovo spesso molte persone nelle inquadrature l’ho ragionata in un modo diverso.
Punto centrale di messa a fuoco, dove eventualmente il riconoscimento dell’occhio va a metterlo a fuoco solo se questo è dentro il punto centrale.
Può capitare di voler mettere a fuoco un dettaglio anche se dietro a questo dettaglio c’è un volto.. immaginate la mano di una sposa rivolta verso il fotografo per mostrare la fede. In questo caso usando la messa a fuoco su tutto il fotogramma non riusciremo mai a bloccare il fuoco sulla fede se teniamo il riconoscimento dell’occhio attivo, perché la fotocamera andrà sempre a cercare l’occhio. Con il punto centrale non avrò questo problema e m permette di lasciare attivo il riconoscimento dell’occhio.
Riconoscimento dell’occhio che posso sfruttare in casistiche inverse, ovvero quando, sempre usando il punto di messa a fuoco centrale, voglio mettere a fuoco un volto/occhio che in quel momento non è all’interno del punto di messa a fuoco. In questo caso dovrei passare alla messa a fuoco nell’intera superficie, ma questo può risultare davvero scomodo ed una perdita di tempo che probabilmente farà perdere il momento dello scatto.
Per ovviare a questa casistica, ho impostato il tasto AEL come blocco di messa a fuoco del viso/ occhi.
Ciò significa che, tenendo premuto AEL, la macchina andrò a mettere a fuoco sull’occhio, anche se questo non è all’interno del punto di messa a fuoco.
Pensateci bene a quanto può essere interessante e comodo impostare un singolo tasto al riconoscimento dell’occhio!

C3: DRIVE MODE: visto che è un tasto esterno, attivabile con la mano sinistra, l’ho impostato come modalità di scatto, in modo da passare velocemente da scatto singolo a raffica.

C4 FOCUS MAGNIFIER: mi ingrandisce il punto centrale quando sono in fuoco singolo. Visto che è un tasto che uso poco, ho pensato di averlo pronto per eventuali scatti con fuoco manuale. In questo caso è utile controllare con un crop centrale se l’immagine è correttamente a fuoco

 

Pagina 2 del menu Custom Key:

TASTO CENTRALE DEL JOYSTICK: visto che il selettore del fuoco è di un grigino orrendo, può capitare di non vederlo all’interno dell’inquadratura ma di dover scattare una foto velocemente. Ho impostato il pulsante che si attiva premendo il joypad con la funzione “focus standard”, semplicemente riporta l’area af al centro dell’immagine.

CENTER BUTTON il tasto centrale all’interno della ghiera l’ho impostato per scegliere le ISO

LEFT BUTTON: le impostazioni per l’ISO Automatico. in genere tengo sempre su “FAST”, che rispetta la classica regolina per non incorrere in foto mosse scattando mano libera, quindi mantengono il tempo di scatto almeno il doppio della focale. Per situazioni piu movimentate o dove non posso proprio rischiare di perdere lo scatto imposto “FASTER”

RIGHT BUTTON: SILENT SHOOTING. Una funzione davvero comoda che permette di passare velocemente dall’otturatore meccanico a quello elettronico, e viceversa. In questo modo è possibile avere lo scatto silenzioso. Anche questo è molto importante perché ci sono situazioni dove è meglio scattare senza attivare l’otturatore, per non dare nell’occhio. Attenzione però! lo scatto elettronico soffre molto di alcune tipologie di luci casalinghe, quindi state molto attenti ad usarle perché correte il rischio di trovare foto piene di bande orizzontali impossibili da togliere.

AEL BUTTON: EYE AF: vedi la voce Custom Button 2 FOCUS AREA dove spiego come e quando questa impostazione torna utile. Spiegata brevemente la uso quando devo trovare l’occhio ma la zona di messa a fuoco non corrisponde con quella al cui interno c’è il volto.

AF-ON: FOCUS HOLD: impostato per bloccare il fuoco nel caso ne avessi bisogno. Non lo uso molto, sto ragionando su come sostituirlo visto che con alcune ottiche posso spostare questa funzione nel tasto personalizzabile della lente.

 

Function Menu (tasto FN)

Per quanto riguarda il menu Fn (function), lo utilizzo poco ma comunque mi fa davvero comodo avere alcune impostazioni li, perchè è un altro posto dove poter accedere velocemente per trovare subito qualcosa che non si utilizza in continnuazione ma che quando occorre trovare serve farlo alla svelta.
Una delle cose di cui ho maggiormente bisogno di avere sotto mano è l’impostazione per selezionare il tipo di riconoscimento degli occhi, tra quelli umani e quelli degli animali. Inoltre questo menu è ottimo per posizionare alcune cose come il bilanciamento del bianco, le impostazioni iso ed i profili colore.
Infine ho aggiunto anche la voce che consente di scegliere la modalità di archiviazione delle immagini nei due slod SD.

You May Also Like

About the Author: Alessandro Censi

Generazione millennail, quella di Pacman, di Sonic; quella del Sega Mega Drive e dei Cavalieri dello Zodiaco. Quella dei primi cellulari gsm. Oggi sono un Nostalgico che però si emoziona per ogni novità Tecnologica, che sia essa uno Smartphone, un prodotto Apple o qualsiasi altra diavoleria digitale. Insieme alla passione per la Fotografia c'è quella dei viaggi, che è sempre forte ed è fonte di emozioni ed esperienze.
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: