Ho Mobile: cosa è successo e come comportarsi

Vi sarà forse giunta la notizia riguardo il furto di dati privati ai danni dell’operatore Ho-mobile.


Vorrei spiegarvi brevemente cosa è successo, i possibili inconvenienti e come mettersi al sicuro se siete clienti di ho mobile.

Cosa è successo:

il 28 Dicembre, un account Twitter abbastanza famoso proprio per condividere notizie di questo tipo, ha pubblicato uno screenshot preso di un forum nel Dark Web, dove un utente proponeva la vendita dei dati privati di 2,500,000 utenti Ho mobile (la quasi totalità dei clienti).

Insieme alla proposta di vendita, per certificare la veridicità dei dati, sono stati mostrati i dati privati di 10 utenti per i quali veniva pubblicato Nome e Cognome, indirizzo, numero di telefono, email, codice fiscale e numero ICCID della Sim.


I dubbi sull’autenticità sono subito decaduti in quanto si tratta di un utente di lunga data del forum ed inoltre alcuni utenti tra questi 10 mostrati come esempio hanno confermato la correttezza di questi dati trafugati.
Inoltre, DrCommodore.it è riuscita da intervistare proprio l’Hacker in questione.

Cosa può accadere se siete clienti ho mobile:

Oltre ad aver perso i vostri dati privati compresi indirizzo di casa, codice fiscale e compagnia bella, la cosa più grave è quella del ICCID, ovvero il numero di serie della sim, quello che serve per duplicare la scheda.

Insieme ai dati personali quindi, un Hacker potrebbe duplicare la vostra sim per scopi illeciti come il furto di identità ed la possibilità di ricevere i gli sms di conferma dell’autenticazione a due fattori usata su vari siti.

In questo modo infatti un Hacker potrebbe riuscire a sostituire la Password di banche ed account facendosi mandare gli sms di conferma nel vostro numero. Numero che però è un duplicato in possesso dell’Hacker.

Capite bene la gravità della cosa.

Come Comportarsi:

è importante farsi sostituire immediatamente la sim con una nuova, poichè il codice ICCID sarà diverso non sarà più possibile far duplicare la sim.

Prima ancora però è fondamentale sostituire il numero di telefono dell’autenticazione a due fattori con un altro, oppure preferire dove possibile l’autenticazione a due fattori tramite un app di autenticazione, come Microsoft Authenticator ppure Google Authenticator ecc

Ho Mobile, per proteggere i propri clienti (cosa che in precedenza non ha colpevolmente fatto) ha bloccato la portabilità presso altri operatori, quindi non sarà momentaneamente possibile cambiare operatore.
devo dire che oramai i dati privati sono andati e la frittata è fatta.

Starebbe a voi scegliere di rimanre in Ho mobile oppure andarvene perchè non vi fidate più di loro oppure per punirli da questo furto, in fondo loro sono resoponsabili dei vostri dati privati e l’esserseli fatti sfuggire in questo modo non è segno di serietà dell’azienda.

Inoltre ho mobile è arriavata ad ufficializzare il furto con colpevole ritardo di alcuni giorni. Cosa vergognosa perchè in sostanza non si erano neanche accorti del frutto e se non fosse stato per la notizia diventata virale in rete ancora continuava a dormire sonni tranquilli…

La cosa peggiore però è il modo in chi ha ufficializzato la cosa.


Doveva fare solo poche cose: Chiedere scusa, prendersi la colpa, chiedere scusa ancora e comunicare che avrebbero fatto il possibile e l’impossibile per evitare che la cosa potesse ricapitare.

Invece sono usciti con un comunicato davvero vergognoso che vorrei sapere chi lo ha scritto, forser è il primo che dovrebbe essere licenziato.

Invece di chiedere scusa e fare mea culpa Ho Mobile da la colpa al covid che ha intensificato gli attacchi informatici (ed anche fosse, perchè non hanno aumentato la sicurezza??).

Che vuol dire “come numerose aziende”…. tu stai parlando ad i tuoi clienti, non puoi nasconderti dietro al fatto che numerose aziende vengono colpite dagli hacker!

Ecco il comunicato:

Personalmente sto ancora maturando un opinione: questi tizi meritano i nostri soldi? anche in futuro avremo la certezza che proteggeranno i nostri dati, quelli che tanto oramai hanno mandato a puttane?


Prima di leggere il comunicato pensavo che in fondo in questi circa 2 anni d ho mobile mi sono trovato bene, ma dopo aver letto il comunicato sono davvero molto arrabbiato e non so se meritano i miei soldi.

You May Also Like

About the Author: Alessandro Censi

Generazione millennail, quella di Pacman, di Sonic; quella del Sega Mega Drive e dei Cavalieri dello Zodiaco. Quella dei primi cellulari gsm. Oggi sono un Nostalgico che però si emoziona per ogni novità Tecnologica, che sia essa uno Smartphone, un prodotto Apple o qualsiasi altra diavoleria digitale. Insieme alla passione per la Fotografia c'è quella dei viaggi, che è sempre forte ed è fonte di emozioni ed esperienze.
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: